Questa volta mi è stata affidata una sfida impegnativa: in seguito al Congresso Eucaristico Diocesano del 2017, sul territorio comunale di Budrio, sono stati costituiti dei gruppi di riflessione e lavoro interparrocchiali.
Sono stata contattata per una breve relazione sulla comunicazione e i social media, da cui è scaturito un bel dibattito e l’interesse di alcuni parroci e parrocchiani per capire come indirizzare la comunicazione delle attività delle loro parrocchie.
Nel frattempo è stato anche annunciato un imminente cambiamento della territorialità parrocchiale, tendente a unire più unità in una unica.

Da queste azioni, dopo alcuni sondaggi, è stato deciso di aprire un nuovo sito internet, per veicolare questo cambiamento.

Qui arrivo io. Il mio compito è stato quello di moderare le varie proposte e costruire un sito che rispondesse alle esigenze.
Ho scelto pertanto una soluzione estremamente flessibile, che possa conservare almeno in prima battuta le unità di provenienza e traghettarle verso un interscambio sempre maggiore, in direzione di un’unità.

Il sito è pertanto costantemente in evoluzione. E’ stato costituito un gruppo editoriale che seguo in prima persona a cui faccio inoltre formazione sulla gestione degli articoli di WordPress per una crescente autonomia di gestione.